RICICLO CARTA E CARTONE

L’attività di raccolta, recupero e riciclo dei rifiuti parte alla fine degli anni ’60 con carte e cartone, i primi materiali ad essere recuperati già da Settimo Benassi.

Ad oggi Benassi, nei propri impianti di selezione dislocati su tutto il Piemonte, raccoglie, trasporta, seleziona ed avvia al recupero numerose tipologie di rifiuti a base cellulosica: imballaggi in cartone provenienti da industrie, supermercati, centri logistici ed altre attività produttive, carta e cartone provenienti dalla raccolta differenziata urbana, ritagli e scarti di lavorazione provenienti da scatolifici, tipografie e case editrici. Benassi fornisce inoltre il servizio di distruzione certificata di archivi e documenti sensibili.

I rifiuti raccolti vengono selezionati nelle piattaforme per eliminare le impurità e le frazioni estranee che contaminerebbero il riciclo. Quasi tutta la percentuale di rifiuto che non può essere avviato al riciclo viene intercettata ed estratta. Le analisi merceologiche, effettuate periodicamente, evidenziano il rispetto dei nuovi standard qualitativi su carta da macero, soprattutto se destinata a esportazione, che fissano il limite massimo di frazioni estranee a 0,5% del totale.

La materia prima seconda che si ottiene dalla lavorazione della carta da macero viene inviata alle cartiere per essere riutilizzata per la produzione di nuova carta.

  • 90%

    delle riviste è stampato su carta riciclata

  • 72%

    della carta è raccolta per essere differenziata

  • 90%

    delle scatole sono composte da fibre riciclate

  • 54%

    delle fibre utilizzate per produrre carta deriva da riciclo

L’industria del riciclo della carta e del cartone è un pilastro nella crescita dell’economia circolare, per la quale niente si crea e niente di distrugge, ma tutto viene rimesso in circolo.

DAL 2018 SI CHIUDE IL CERCHIO

Dal 2018 si chiude il cerchio dell’economia circolare. La materia prima seconda viene inviata a Cartiera Bosco Marengo che lavora la carta e cartone da macero di prima qualità proveniente dalle piattaforme situate a breve distanza. Quindi un riciclo a quasi km 0, che porta un notevole beneficio ambientale grazie alla riduzione dell’inquinamento dovuto alle immissioni di CO2 del traffico su strada e al risparmio delle risorse naturali e delle fonti di energia. In cartiera attraverso il recupero della fibra di cellulosa, il rifiuto riprende vita e valore producendo nuovo cartoncino riciclato. ReLife Group di cui Benassi e Cartiera Bosco Marengo, fanno parte, realizza il primo passo verso l’integrazione industriale finalizzata a generare il massimo valore nella filiera del riciclo di carta e cartone. 

Qualità